“PREACHER”, ovvero come Terence hill avrebbe dovuto interpretare Don Matteo

Da fumetto a serie tv

News e notizie: trailer della serie tv “Preacher”(Usa 2016-in corso)

Se immaginavamo ai tempi del Terence pistolero il suo esordio futuro in una serie tv in cui interpretava un prete, ce lo saremmo immaginato più simile al “Preacher” di quel fumetto scritto da Garth Ennis e disegnato da  Steve Dillon negli anni ’90, piuttosto che a Don Matteo. Ma ormai è tardi, Don Matteo ce l’ho dobbiamo tenere.

Molti di voi forse non conoscono questo fumetto ma poco importa, se non avete voglia o tempo di cercarvelo andate a godervi qualche illustrazione pescandola dall’oceano “internettiano”, giusto per farvi un idea di cosa sia questo “Preacher”. Per chi invece conosce bene il predicatore Jesse , la pazza Tulip e il succhiasangue Cassidy, dopo aver visto il pilot della serie, sappiate che differenze ce ne sono molte ma sicuramente non vi potrà deludere. Sinceramente non mi sarei aspettato un prodotto di questo livello ma certo, dobbiamo aspettare le puntate future, sono comunque convinto che anche se andrà calando diventerà una delle serie più amate del sottoscritto (a braccetto con “Ash Vs EvilDead”). Staremo a vedere, intanto andate di corsa a spararvi la prima puntata, e fatelo anche se non siete appassionati di fumetti.

preacher-split

Ognuno ha il Don Matteo che si merita!!!

Continua a leggere

Annunci

“Il mio nome è nessuno”, scherzi da prete…

…il tuo nome è Don Matteo!!!

Scene migliori:”Il mio nome è nessuno”(Italia,Germania,Francia,1973)

Terence Hill per noi #alcolisti#cinefili# è un eroe e in questo film ce lo dimostra, a lui l’alcool non fa paura e continuando a bere riesce a sparare con mira infallibile ai bicchieri che lancia dietro di sé. Oggi conosciuto come Don Matteo, parente lontano del”la#fu#signora#Fletcher”, risolve omicidi senza bisogno di menare e questo a noi non piace, infatti per noi lui rimane il signor “Nessuno”,o per gli amici “Trinità”. Classico film western all’italiana, scritto e diretto da Tonino Valerii, musica del finalmente premio Oscar Ennio Morricone (e sarebbe da parlarne per ore), questo film non è forse molto conosciuto, ma avendo già parlato dell’altro nostro eroe Bud Spencer, è giusto dare spazio anche al suo compare, qui in solitaria, e presente nelle nostre copertine a rappresentare lo spaghetti western al bancone del bar (arriverà anche Bud). Godiamoci quindi questa scena dove il “prete”fa quello che gli riesce meglio, divertire e menare. Cin, ragazzo, alla tua!!!

 

“E anche sto giro tutti ubriachi, al povero grabbero non ci pensa mai nessuno”                                                                                                                                                                  #Grabbero#Astemio#                       “Mi hai chiamato? Quando vuoi vieni da me, mi trovi al confessionale!!!”                                                                                                                                                                                  #Nessuno#

Tasso alcolico del Grabbero: 75%( buttato fuori dal Saloon)

 

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#