“ROGUE ONE: A STAR WARS STORY” molto più di uno spin off

Gareth Edwards è il vero Babbo Natale dell’anno

recensione di “ROGUE ONE”(usa,2016)

Quest’anno è stato l’anno di ottime serie tv di cui ho già parlato e che hanno fatto felici un sacco di persone, per essere precisi parlo di “ash vs the evil dead“(in realtà iniziata a fine 2015 e di cui si è conclusa da poco la seconda stagione), “preacher” e “westword“. Tre storie decisamente diverse ma che hanno in comune una qualità impressionante dell’immagine e degli effetti speciali, paragonabile ad una buona percentuale di film usciti recentemente al cinema. Per non parlare dei finali di stagione coraggiosi e per nulla prevedibili; rischioso ma perfetto per una serie televisiva che si presenta la prima volta al pubblico. Nel frattempo però al cinema arrivano prodotti che sono totalmente l’opposto di quello che dovrebbero essere, parlo ovviamente di quei film che hanno cercato di riportarci a vivere grandi classici come “Ghostbusters”, “Jurassic Park” ed “Independence day” ma che fondamentalmente sono delle brutte caricature degli originali. Volendo si può mettere in lista anche “Suicide Squad”, strano modo di riportare sul grande schermo uno degli antagonisti più amati ovvero il “Joker”. Insomma, nel mio caso, mi sono ritrovato a non sapere più cosa andare a vedere al cinema, ad ammettere che molte serie tv sono ottime tanto quanto (QUASI!!!) il cinema e sopratutto a non sapere più cosa scrivere su questo blog. Poi all’improvviso Boom!!! Arriva “Rogue One”. Il regalo perfetto per Natale portato dal Babbo Gareth Edwards.

rogue-one-japan-poster-header-1200x720

                Quando uscirete dal cinema vi verrà un incredibile voglia di rivedervi il capitolo IV.

Continua a leggere

Annunci

“Star Wars episodio VII : il risveglio della forza” e l’abbioccone da birra e snack salati

Nuovi autori su Alcolisti Cinefili

Recensione ubriaca di “Star Wars ep. VII”(Usa,2017)

Gli Alcolisti Cinefili alzano i bicchieri e danno il benvenuto ad un nuovo “critico da bancone”. Salute a BreakInBed, “abbioccatore” di professione e da ora anche Alcolista Cinefilo. Qui la sua avventura e prima recensione su uno dei film più attesi e poi discussi degli ultimi anni. Buona lettura.

E alzate i calici per BreakInBed.  

#Red#Sledding#

Immagine2.png

Continua a leggere

“Hardcore!” se siete veramente convinti di guardarlo…

…munitevi almeno di Joypad!!!

Recensione ubriaca: “HARDCORE!”(Russia, Usa, 2015)

Ho scritto in mille blog che trattano videogiochi, elettronica, software, hardware ecc. Ho chiesto ai sapientoni del web su YahooAnswer, sono arrivato perfino a consultarmi al Salvatore (di nome e di fatto) del web Aranzulla. Niente da fare, nessuno mi ha risolto questo problema che mi attanaglia da giorni, quindi chiedo a voi che mi seguite. Ho acquistato questo Hardcore!, sono arrivato a casa, ho inserito il disco nel lettore e l’ho fatto partire. Niente! Non funziona! Ho provato e riprovato, ma continua ad avere sempre lo stesso problema. In realtà sembra anche funzionare, ma appena provi a muoverti lui fa quello che vuole, e vi posso assicurare che non è un problema del Joypad perchè con gli altri videogiochi funziona perfettamente. Non so più cosa fare, sono disperato, vi prego aiutatemi voi. Insomma non posso godermelo senza giocarci come se avessi un amico che gioca al posto mio.

1hardcore.jpg

Premi X per sparargli in testa, premi O per staccargli il naso.

Continua a leggere

“PIXELS”. Noi assassini seriali di lemmings non lo possiamo accettare.

E noi Lemmings siamo leggermente incaxxati!!!

Film Brutti: recensione incazzata di “Pixels”(USA, 2015)

“Anni ed anni di “Lemmicidi”, di battaglie impossibili e di infinite campagne. Abbiamo visto morire milioni di nostri fratelli caduti nella lava, auto-implosi e trucidati in altri mille modi diversi. E questo per cosa? Per la felicità di piccoli e stupidi ragazzini? Gli stessi piccoli e stupidi ragazzini che oggi sono diventati grandi e si divertono ancora a guardare morire Pac-Man, Super-Mario, Donkey Kong e tutti gli amici “pixeliani”? Bè, attenti ragazzi, vi siete dimenticati di noi e adesso ci vendicheremo!!!”

Portavoce dei Lemmings.

E noi Alcolisti Cinefili appoggiamo la causa, per questi motivi:

1.”Pixels” è un film BRUTTISSIMO e INUTILE.

2. In “Pixels”non ci sono i lemmings!!!

3. Di Lemmings ne abbiamo uccisi veramente un sacco!!!

uscite-pixels2-1000x600.jpg

Occhio ai lemmings!!! Ma anche alle mosche ragazzi!!!

Continua a leggere

“Resident Evil” la recensione di un fumatore

Attenzione, spoiler : “Fumare fa male”

Recensione ubriaca: “Resident evil: la saga (2002-2017, Usa, Regno unito, Germania, Francia).

PRIMA SIGARETTA.

Mi chiedo ancora oggi cosa mi abbia portato a farmi quel primo tiro di sigaretta sapendo che fa schifo e che fa male e non riesco a trovare una risposta. Era circa il 2002 quando fumai la prima sigaretta e nello stesso periodo accadeva un’altra cosa, usciva un film tratto da uno dei videogiochi nemici della nostra infanzia, l’infinito e “horrorifico” Resident Evil. Lo sappiamo tutti che “non si può fare un film su un videogioco” ma, attraverso la stessa stupida logica che mi ha portato a fumare, mi sono ritrovato davanti lo schermo a vedere questo film.

Il film comincia! Degli strani uffici? Oddio cominciamo male…      (primo tiro)

Aspetta cambia scena, dimentichiamoci della prima.

C’è la villa del videogioco fichissimo!!!        (secondo tiro)

Aspetta, se ne vanno già dalla villa.

Ma cosa?   (terzo tiro)

Dove sono gli zombie?

Cosa sta succedendo? (quarto tiro)

Una bambina?

Dei laser assassini? (ultimo tiro)

Ok è finito!!! Non ne potevo più!!

Ma aspetta cosa succede? Dove è finita? Oddio Raccoon city!!! Ci toccherà riprovare…

E alla fine ti rimane quella sensazione strana, insomma è stato bello o no? non lo so, ma non so per quale motivo voglio riprovarci. Qualcosa di bello c’era ma in generale fa schifo. Riproviamo, magari la seconda sarà meglio.

maxresdefault (2).jpg

Dimenticavo i famosi ascensori assassini! Ve li ricordate sul videogioco, vero?

Continua a leggere

Marvel e Dc Comics fanno gli auguri a tutte le mamme!!!

Racconto di una serata finita male in compagnia del grabbero.

Recensione di “Batman v Superman: DOJ”e “Capitan America: Civil War”(Usa,2016)

Ieri sera, sabato 8 maggio, stavo portando a spasso il grabbero che, dopo aver visto “Civil War”, era entrato in un leggero “hangover” e aveva quindi bisogno di prendere un po’ d’aria. Mentre camminavamo e parlavamo del film della “marvel” il grabbero se ne è uscito con la frase più pericolosa della storia:”basta!!!non bevo più!!!”. In quel momento si affaccia dalla finestra di un condominio un ragazzo con una birra in mano che urlava “Sono in un film degli Avengers, sono in un film degli Avengers!!!”, a quel punto gli ho chiesto chi fosse e lui mi ha risposto che si chiamava Peter e che aveva organizzato una festa per la sua apparizione in un film. Mi chiede di salire a ber qualcosa ma non ero solo così gli chiedo se può salire anche il grabbero e lui tranquillo “ma certo, tanto qua siamo tutti ubriachi”. Per la felicità del grabbero saliamo e inizia così una serata destinata a finire male!!!

batman-v-superman-dawn-of-justice-vs-captain-america-civil-war.jpg

“Bevi responsabilmente ragazzo,oh Batman sei già ubriaco?”

Continua a leggere

“La casa dei mille corpi” e “…del diavolo”: Rob Zombie, l’uomo delle doppiette…

…perchè a lui le trilogie fanno schifo!!!

Recensione ubriaca: “La casa dei mille corpi” e “La casa del diavolo”(Usa, 2003, 2005)

Rob Zombie a me piace ma non capisco perchè!!! Non ha girato molti film, ma di quelli che ha girato questi due mi sono piaciuti veramente un sacco, e mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse il motivo. Di simili ce ne sono a vagonate nell’universo degli horror, ma loro, non ne capisco il motivo, li ho visti e rivisti e adesso che ne parlo mi viene voglia di rivederli. Forse Zombie è uno sciamano con poteri particolari ma se così fosse non capirei perchè abbia la mania di fermarsi al secondo film bloccando una possibile trilogia (vedi i remake di “Hallowen”). E neanche perchè i suoi film vengano criticati così tanto. Insomma dai, Rob Zombie non è uno sciamano, è solo uno con una faccia brutta che fa paura e forse per questo io non ho il coraggio di criticarlo.

rob-zombie.jpeg

“Non ti è piaciuto il film? Sicuro?”

Continua a leggere

“Grabbers”: ciò che non ti uccide ti rende più ubriaco!!!

Il mostro astemio ci piace, più alcool per noi!!!

Recensione ubriaca: “Grabbers”(Irlanda,Regno unito, 2012)

Registrazione dell’incontro al centro mostri anonimi:

-“Ciao, io sono un Grabber e sono 10 giorni che non uccido.-“Ciao Grabber, dicci qual’è il problema?”-

-“Qua sono tutti ubriachi”-“E quindi?”-

-“Il fatto è che io sono astemio”-“Oddio, ma allora come è possibile che gli alcolisti cinefili ti facciano una recensione?”-

-“Non lo so, addirittura dicono che la fanno solo per me!”-“Solo per te? ma come?”-

-“Si perchè mi vogliono come mascotte!”-“Bene, dovresti essere contento!”-

-“Si, ma il problema è che mi vogliono far fare le recensioni ubriache!!!”-

Gli #alcolisti#cinefili# cosa fanno quando trovano un film che parla di ubriaconi? Fanno una recensione ubriaca, mi sembra ovvio. Lo so, è scontato, ma non potevo non farlo!!! Immaginate di scoprire che sulla vostra isola sia arrivato un mostro che comincia ad uccidere tutti e che scopriate che lui è sì mostruoso ma ha un piccolo problema (oh poverino, non regge l’alcool), voi cosa fate? Ma logico, fate come gli Irlandesi, tutti al bar a bere e a sfondarsi di alcool. Questo è in poche parole “Grabbers”.

vlcsnap-2012-09-14-05h34m04s80.png

Ecco cosa succede se offrite ad un Grabbers una pinta!!!

Continua a leggere

“Scream”: tra le tante cose belle lasciateci da Craven

Recensione di “Scream: la saga”(Usa,1996-2011)

Los Angeles, 30 agosto 2015. Ci lascia un regista che ha fatto storia, Wes Craven. Il creatore di Freddy e di Ghostface, ma anche regista di pellicole che hanno insegnato cosa vuol dire horror come “L’ultima casa a sinistra” e “Le colline hanno gli occhi”, diventati oggi cult e di cui sono stati fatti dei remake (non brutti tra l’altro). Ma perchè parlare di “Scream” che è stato girato dopo anni di carriera del regista, in un momento in cui ormai era già affermato? Punto primo perchè sono figlio degli anni ’80 quindi questo film fa parte della mia infanzia, punto secondo perchè questo film ha creato un nuovo genere horror e punto terzo perchè con questo film il regista è stato capace di reinventarsi creando ancora un prodotto che negli anni è diventato un cult e questo non tutti lo sanno fare (vedi Dario Argento da noi).

 Wes__07-2smaller_crop.jpg

Wesley Earl Craven (Cleveland, 2 agosto 1939 – Los Angeles, 30 agosto 2015)

Continua a leggere

“Il ragazzo invisibile”. Ecco, bravo, va a nasconderti!!!

Perchè se vinci un Oscar poi ti danno premi “ad Cazzum”!

Film brutti: recensione de “Il ragazzo invisibile”(Italia,2015)

Mi sto chiedendo una cosa, non è che per caso Salvatores sia parente di Mainetti? Quello di Jeeg Robot per intenderci (vedi cinespahettone). Vi spiego il motivo, secondo me Mainetti ha chiesto a Salvatores di girare un film di supereroi italiani che facesse schifo in maniera da salvare il genere con il suo film che così avrebbe avuto doppiamente successo. No dai scherzo! Comunque è andata così, per fortuna che è uscito questo film prima perchè altrimenti avrebbe rovinato tutto. Si perchè il film è decisamente fatto male, al massimo potrebbe andar bene come puntata pilota di una serie tv. E la cosa peggiore è che gli hanno dato pure dei premi.

il-ragazzo-invisibile-675

“Ok ho capito vado a nascondermi”

continua a leggere