“Lo squalo”: perchè “meccanico” è meglio…

…e comunque la barca è troppo piccola!!!

Scene migliori: “Lo squalo”(Usa, 1975)

Come non ricordare questa perla del cinema; uscito nel 1975 e diretto da  Steven Spielberg, “Lo squalo” è l’icona storica del filone “uomo Vs animale”, oggi più “super-uomo Vs mostro”(accompagnato pochi anni dopo da “Alien”). Con questo film il regista ci fa vedere cosa significa fare cinema nel senso prettamente tecnico, ancora oggi dimostra come il creare mostri con pochi effetti grafici al computer sia la cosa migliore da fare. Non sto scherzando, possiamo veramente paragonare questo “mostro” a quelli presentati oggi e dire senza paura che forse abbiamo fatto passi indietro invece che avanti. Forse non sarete tutti d’accordo ma io preferisco gli ingegneri agli informatici. Comunque in questo film tutto funziona, c’è ben poco di cui lamentarsi, si capisce come questo regista sa fare veramente il suo lavoro, poi se paragonato ai suoi simili di oggi…aiuto. Parliamo anche della trama, si perchè esiste anche quella. Se fai un film con lo squalo (o qualsiasi altro mostro) credi veramente che basta pensare a come far morire le persone e come far morire il mostro? E di questo genere oggi ne hanno fatti migliaia, ma non capisco se certi registi non abbiano mai visto questo film o proprio non ci arrivano! “Lo squalo” funziona perchè il “pescione” è sì il protagonista, ma attorno a lui esistono persone “parlanti ed intelligenti”, cosa che nei film moderni non capita spesso, anzi sembra che viga la regola opposta. Oggi tifi il mostro, 40 anni fa l’uomo. Anche perchè l’uomo era debole e aveva paura, diciamo che era “realistico” e aveva qualcosa da raccontare oggi invece è Macgyver con la forza di Hulk, pistolero professionista e se serve anche pilota di qualsiasi mezzo tu voglia… però parla poco e quando parla capisci il perchè. Certo forse il mostro in questo modo fa bella figura, ma il film ne risente e se provo a pensare ad altri lungometraggi di questo genere che abbiano raggiunto i livelli de”Lo squalo” faccio fatica a trovarli (vorrei dire “tremors” ma mi sembra di bestemmiare). Comunque ho scelto una scena di questo film per far capire l’importanza del modo che si utilizza nel raccontare una storia, una frase diventata storica in una inquadratura per me fenomenale. Qui si capisce chi è Spielberg e cosa vuol dire fare cinema!!!

“Tanto alla fine vince sempre l’uomo!!!Oops spoiler scusate. Comunque tre cose sul film: 

  1. I barili gialli sono una “ficata pazzesca”
  2. Perchè hanno ri-doppiato il film?  Perchè?  Perchè? Perchè? Perchè? Perchèèèèèèèè? Quando lo rifanno in televisione non lo si può più guardare!!!!!!!!!!!!!
  3. Forse un film bello come questo c’è !!! “Lo squalo 2” ahahaha no scherzavo! però dei sequel è l’unico che si salva dai!      

Ultima cosa, anche se non sono meccanico sono carino lo stesso, sicuramente più bello dello squalo.”                                                                                                                               #Grabbero#Astemio#                     

 Tasso alcolico 100%: Premio “Grabbero Ubriaco” a “lo Squalo”

 

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#

“Independence day: resurgence”: gli alieni son tornati…

…mandati da Emmerich che ci odia tanto tanto!!!

News e notizie: trailer di “Independence day: resurgence”(Usa, 2016)

20 anni fa usciva un film sugli alieni ricordato per quella scena in cui esplodeva la casa bianca, per il vecchio ubriaco che salvava il mondo e per la coppia Will SmithJeff Goldblum. Piaceva a noi ragazzi perchè ti faceva vedere gli alieni spaventosi e sopratutto ti faceva vedere Will che gli menava e Jeff che si cagava sotto. A quei tempi bastava poco per esaltare noi ragazzi, non avevamo i supereroi al cinema e gli horror spaventosi, avevamo il “t-rex”, i “velociraptor” e “It”il pagliaccio a spaventarci la notte. Quindi quando alla squadra si sono aggiunti gli alieni a noi andava bene; ma oggi? Oggi se vuoi spaventare con gli alieni devi fare molto di più, certo avere lo stesso regista è buona cosa, sopratutto per noi amanti del “giorno dell’indipendenza”, ma non so se piacerà alle nuove generazioni. Insomma, “Jurassic World” è piaciuto? Staremo a vedere, certo è che io sono contento di questa futura uscita, peccato non ci sia Will, comunque Jeff Goldbum basta e avanza per portare avanti la baracca. Anzi secondo me sarà l’ancora di salvezza.

independencehed.jpg

Questi erano i nostri supereroi al cinema!!!!!! MITICI!!!!!!

Continua a leggere

“Grabbers”: ciò che non ti uccide ti rende più ubriaco!!!

Il mostro astemio ci piace, più alcool per noi!!!

Recensione ubriaca: “Grabbers”(Irlanda,Regno unito, 2012)

Registrazione dell’incontro al centro mostri anonimi:

-“Ciao, io sono un Grabber e sono 10 giorni che non uccido.-“Ciao Grabber, dicci qual’è il problema?”-

-“Qua sono tutti ubriachi”-“E quindi?”-

-“Il fatto è che io sono astemio”-“Oddio, ma allora come è possibile che gli alcolisti cinefili ti facciano una recensione?”-

-“Non lo so, addirittura dicono che la fanno solo per me!”-“Solo per te? ma come?”-

-“Si perchè mi vogliono come mascotte!”-“Bene, dovresti essere contento!”-

-“Si, ma il problema è che mi vogliono far fare le recensioni ubriache!!!”-

Gli #alcolisti#cinefili# cosa fanno quando trovano un film che parla di ubriaconi? Fanno una recensione ubriaca, mi sembra ovvio. Lo so, è scontato, ma non potevo non farlo!!! Immaginate di scoprire che sulla vostra isola sia arrivato un mostro che comincia ad uccidere tutti e che scopriate che lui è sì mostruoso ma ha un piccolo problema (oh poverino, non regge l’alcool), voi cosa fate? Ma logico, fate come gli Irlandesi, tutti al bar a bere e a sfondarsi di alcool. Questo è in poche parole “Grabbers”.

vlcsnap-2012-09-14-05h34m04s80.png

Ecco cosa succede se offrite ad un Grabbers una pinta!!!

Continua a leggere

Il “Grabbero Astemio” la nostra perfetta mascotte…

Obbiettivo “Grabbero Ubriaco”

Cos’è un Grabbero? Un mostro Irlandese astemio che ha bisogno di sangue, che si è ritrovato solo su un’isola piena di ubriaconi (quindi col sangue imbevibile) e che noi abbiamo deciso di adottare (chi altri se non noi). Con lui abbiamo fatto un patto, per ogni film dirà la sua e in base al voto che darà dovrà bere. Il suo tasso alcolico va da zero (perfettamente astemio e quindi film bruttissimo) a 100 (Premio “Grabbero Ubriaco” quindi film bellissimo) e ogni volta commenterà con un suo pensiero i nostri articoli. Per sapere qualcosa di più leggete la recensione ubriaca di “Grabbers”.

” Datemi una G, datemi una R, datemi una  A… no questo non lo faccio ragazzi!!!tanto una mascotte migliore non la troverete mai!!!”                                                                                      #Grabbero#Astemio#

Tasso alcolico del grabbero: 0% (totalmente astemio)

 

 

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#