Recensioni al tavolo

Forse è nato un nuovo genere: il “Cinespaghettone”

…perchè a me il panettone fa schifo!!!

recensione di “lo chiamavano jeeg robot”(italia,2016)

Cos’è il “cinespaghettone”? è quel nuovo genere di film ITALIANO che onora i vecchi film d’azione (western) che nel nostro paese andavano tanto di moda e che a differenza del tanto odiato “cinepanettone”(che dovrebbe arrivare solo a natale ma ormai non è più così purtroppo) è buono tutto l’anno a qualsiasi ora vuoi e puoi farlo in mille modi perchè alla fine gli spaghetti vanno sempre bene. E anche se prendi una ricetta classica (come quella di “Lo chiamavano Jeeg robot”) se fatta in casa è qualcosa di speciale.

sordi

“Bono sto cinespaghettone!!!!

  • Ma insomma hai creato un supereroe italiano? Si.
  • Ma dai! e come si chiama? Non ha proprio un nome.
  • Avrà un costume almeno? Non proprio
  • E i superpoteri? Si quelli si, e superforte!!!
  • Mh… e come gli ha presi, insomma avrà una storia fighissima? Ma in realtà la spiego veloce all’inizio del film che tipo cade nel fiumi in dei barili tossici.
  • Cavolo.Originale.E il cattivo, sarà tipo una specie di joker? Oh si, è la parte figa del film, lui è tipo un mezzo criminale che vorrebbe diventare famoso, aveva anche cantato a “buona domenica”, insomma vuole spaccare!!!
  • “Buona domenica”dici. E come si chiama? “Lo zingaro”
  • “Ommioddio” veramente? Vabbè, ok ma in tutto questo Jeeg robot cosa c’entra? Ah niente c’è l’amica del supereroe che è pazza e vive nel mondo dei cartoni giapponesi.
  • Ma almeno la colonna sonora spacca? Cavolo,c’è perfino “non sono una signora” della Bertè.
  • Ok signor Mainetti se ne vada.

Per chi non l’ha ancora visto tutto questo è vero.Se chiedete informazioni sulla trama e sui personaggi a chi lo ha già visto farà fatica a convincervi ad andare a vederlo ma se immaginate che quello che ho scritto sopra potrebbe essere un dialogo comico sì, ma verosimile, tra un ipotetico produttore ed il regista e che lo spettatore quando esce dal cinema (almeno nel mio caso) pensa “che figata sto film!!” allora vi tocca vederlo!!!!! Insomma questo film non è niente di nuovo ma è tutto di nuovo!!! E nel mondo dei supereroi che adesso vanno, anche forse troppo, di moda questo film si fa totalmente i cavoli suoi. La mia paura prima di vederlo era che ci sarebbero stati dei momenti in cui vedere un uomo con superpoteri in un film girato in italia sarebbe significato cadere nel ridicolo. E invece mai ma proprio mai, perfino le gag mi facevano ridere veramente (cioè gli tagliano un dito del piede e… già troppo spoiler!!!). Non posso parlare troppo del film perchè è stato studiato (a differenza delle solite “americanate” sui supereroi) in maniera che quando lo guardi la prima volta rimani stupito da quanto sia più figo di quello che ti aspettavi ed è una cosa che oggi non mi capita spesso (in realtà c’è una “americanata” che mi ha fatto questo scherzo…dico solo DP)<–e non è una faccina. Comunque, in questo film c’è tutto quello che serve per creare un qualcosa di originale, che sia orgoglioso di essere italiano senza dover per forza cercare di copiare il cinema italiano vecchio o nuovo che sia. E per quanto riguarda copiare film americani di supereroi non parliamone perchè a me sembra piuttosto di aver visto un appasionato di fumetti (più italiani che giapponesi) che un giorno ha deciso di creare i suoi personaggi e farci un film sopra ed è successo che con questo film potrebbe quasi permettersi di chiamare registi americani e fargli venire in Italia per insegnarli a fare film sui supereroi. E non sto esagerando!!!!!

Marvel-Cinematic-Universe-Cover

“Scusate è qui dove fanno i provini per lo “RI-chiamavano jeek robot”???”(Roma,2017)

[to be continued..]

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#