“Black mirror”: quando la fantascienza si confonde con la realtà

Quello che dovremmo vedere guardandoci allo specchio

News e notizie: nuovi episodi di “Black mirror”(Regno unito,2011-in corso)

Charlie Brooker è un personaggio molto attivo in televisione, in radio, sulla stampa e chi più ne ha più ne metta, ma quello che interessa a noi è ciò che ha combinato con questa serie tv. Già conosciuto per un’altra serie, Dead Setche consiglio agli amanti degli “zombie-movie”(piccolo gioiellino), in cui racconta di un gruppo chiuso nella casa di una sorta di “grande fratello” mentre nel mondo esterno succede quel succede, cerca di conquistare una fetta più ampia del pubblico con una serie decisamente originale. E con “black mirror” ha fatto assolutamente centro. Dopo due stagioni ed una puntata speciale per Natale torna con 6 nuovi episodi (ed altri sei in programma per il prossimo anno), già usciti da pochi giorni sulla piattaforma Netflix.

Black-Mirror-1.jpg

Ogni episodio racconto una storia a sé, in comune fra loro solo il concetto che la tecnologia ha decisamente cambiato il modo di ragionare della società e mai in senso positivo. Una serie quindi critica nei confronti della realtà in cui viviamo, che si concentra sulla dipendenza dell’uomo alla tecnologia e sulla pericolosità di essa. In molti episodi vedremo futuri utopici o distopici che non sono poi così lontani dalla realtà, se ci concentriamo solo su singole caratteristiche del mondo in cui viviamo. Nelle prime stagioni abbiamo visto

[LEGGERO SPOILER]

un presidente in lotta col potere del web,”messaggio al primo ministro”, la puntata forse più geniale proprio per la sua semplicità.

una realtà in cui l’unico obbiettivo è diventare celebrità,”15 milioni di celebrità”, versione esagerata del popolo dei vari “reality and talent show”.

un impianto capace di farci rivivere momenti della nostra vita,”ricordi pericolosi”, ovvero una riflessione sull’aumento della sospettosità e gelosia che la tecnologia ha creato nelle coppie moderne.

un clone del proprio marito defunto,”Torna da me”, una sorta di “metamorfosi kafkiana al contrario in versione moderna”(non so se abbia senso ciò che ho scritto).

una ragazza che si ritrova in un paesino in cui gli abitanti passano il tempo a filmarla mentre lei cerca di fuggire da individui che la vogliono uccidere, “Orso Bianco”, critica alla “medializzazione” dei casi di cronaca in cui diventiamo tutti giudici.

Un pupazzo parlante gestito da un comico che si candida in politica,”Vota Waldo!”, uscita prima della scesa in campo di Grillo (si scherza un pò dai).

[FINE SPOILER]

Una critica quindi alla società moderna ed al rapporto con la tecnologia. Quello che vi consiglio di fare e guardarvi tutte le stagioni come se steste guardandovi allo specchio perchè c’è molto di vero in quello che vedrete…

Certo in questa serie è tutto generalizzato ed esagerato e sopratutto non si tiene conto per nulla dei cambiamenti positivi che la tecnologia ha portato in questo mondo (vedi i passi da gigante nel mondo della medicina ad esempio), quindi guardatela facendovi un piccolo esame di coscienza ma senza puntare il dito sulla tecnologia come se fosse il male assoluto.

Di seguito il trailer della terza stagione.

 

“…come quella volta che sono finito nel fiume seguendo “google maps”. Tecnologia maledetta!!!”                                                                                                                                                                              #Grabbero#Astemio#

Tasso alcolico del Grabbero: 80% (sta scrivendo un episodio contro i blogger)

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...