“The final girls”: era da “Ritorno al futuro”che non provavo qualcosa di simile…

…sarà colpa del “The final round of drinks”!!!

Recensione ubriaca:”The final girl”(Usa,2015)

Non so a voi ma quando guardo “Ritorno al futuro”(tutta la trilogia si intende) mi parte quella sensazione strana, che ti senti affianco al protagonista e ti sembra di vedere un film da dietro le quinte. Nella parte seconda di ritorno al futuro effettivamente stai guardando non solo Marty McFly e Doc versione giovane ma anche il film stesso versione “parte prima”. Cioè ti senti più che nel passato della loro storia in un film dentro ad un film e secondo me è sempre stata questa la forza di questa trilogia (certo il terzo ha un po’ perso questa cosa). Comunque, sarà stato quell’ultimo giro con gli amici al bar chi lo sa, ma ho provato le stesse sensazione guardando “The final girls” film americano diretto da Todd Strauss-Schulson (non so chi sia!). Come è possibile che questo film che non parla di viaggi nel tempo ti faccia provare le stesse sensazioni di “Ritorno al futuro”? Perchè non parla di viaggi nel tempo ma in realtà il viaggio lo fa fare al telespettatore. La storia è questa, ragazza perde madre che faceva l’attrice nel film inventato “Camp Bloodbath” (“venerdi 13″-lago=”Camp Bloodbath”), un po’di tempo dopo (il giorno dell’anniversario probabilmente), si reca al cinema per la proiezione del film, parte un incendio e la ragazza con i suoi amici finisce nel film stesso. Vi ricorda Schwarzi per caso?! “Last action Hero” vi dice niente? Perfino il titolo è uguale! Si è vero, non può non venirti in mente questo film, ma poi quando lo guardi ti accorgi che non c’è niente di simile nei due film quindi dimenticatevi subito di Schwarzi!!!Qui si parla di altro!

MartyMcfly.jpg

“Ma quindi che cazzo centro io? Non ci sto capendo niente!!” pensiero di Levi Strauss. “Aspetta non sarò mica parente del regista? Strauss anche lui?”

Quindi cosa succede qua? Succede che se PREMESSA LUNGA-avete visto i vari film Campqualcosa ovvero quelli anni ’80 in cui si finiva in un campeggio con un serial killer che ammazzava tutti e alla fine (e qua vi spoilero un centinaio di film) rimane una ragazza che uccide il serial killer che comunque torna e magari questi film ve li siete sparati quasi tutti perchè anche se sapevate cosa sarebbe successo alla fine avevate sempre la sensazione di non saperlo-FINE DELLA PREMESSA, dicevo succede che in questo film vi prendono, voi spettatori e vi lanciano insieme al team dei protagonisti in uno dei quei film anni ’80 ed ecco qua il deja-vu continuo alla “ritorno al futuro” e secondo me, nonostante il film non sia dei migliori e non possa competere con Doc e McFly, è decisamente piacevole e divertente.

411554-1_1920x1080_541752899591.jpg

“OOOH!Adesso capisco! Tutti insieme dai OOOOH!!!Ehi ragazzi non vi vedo convinti!!!”

Questo sopra è il team degli attori non attori ovvero quelli che finisco per caso nel film e si contrapporranno con ragazzi old-style che pensano solo ad una cosa (quella che pensate anche voi) e che sono stupidi stupidi e ancora stupidi. Il divertimento qui è assicurato, horror neanche l’ombra, scene di sesso evitate perchè a loro non servivano per convincerci che il film è bello (c’è tanta f*** però), ricordo degli anni 80 per buon tempo del film e deja-vu che a me piace molto. Certo c’è molto di sbagliato anche in questo film, innanzitutto il cattivo, copia brutta del fù Jason Voorhees nella serie Venerdì 13, e poi, secondo me, se il film veniva fatto meno demenziale e con qualche scenetta horror e magari un pizzico di splatter, sarebbe potuto diventare un buon erede di quel “The cabin in the woods”, di cui parlerò prima o poi, che ha cambiato un po’ le regole del genere. Peccato veramente!!! Rimane comunque un film da vedere, perchè, come quando con gli amici si guarda un vecchio horror che magari faceva paura ai tempi ma oggi fa ridere, qui ti spiegano anche perchè fa ridere, sono i protagonisti stessi a ridere con te e a prendere in giro quegli horror che furono. Quindi fate come me, birrette in compaglia, filmetto divertente e originale e poi recensione ubriaca!!!

TheFInalGirlsBanner.png

Il primo al mondo a farsi un selfie col cugino di Jason. Come si chiamerà, un Jelfie?

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...