“CABIN FEVER”: come imitare l’orso ebreo dimenticandosi la mazza…

…e prendere 0% su Rotten Tomatoes.

Film brutti: recensione di “Cabin fever”(Usa, 2016) 

Di “remake” se ne fanno a migliaia e molte volte è un modo per presentare nuovi registi che, rifacendo un film, bello o brutto che sia e conosciuto e ricordato da molti, riescono a farti avere il loro “biglietto da visita”. Ci sono mille modi di fare remake, si può ad esempio riscrivere la storia originale omaggiando per tutto il tempo il vecchio film, si può stravolgere tutto tenendo uguale solo il titolo, in caso di trilogie o serie di film si può rilanciare il tutto per raccontare qualcosa di simile e magari più moderno (in questo caso si parla più di “reboot”), o si può rifare il film uguale identico. Quest’ultima tecnica è quella usata da Travis Z, il regista di “Cabin Fever”, remake dell’originale girato da Eli Roth (a.k.a. “l’orso bruno”).

hqdefault

-Eli Roth alla prima del ramake del suo film-

Il film originale del 2002 era un horror (si fa per dire) con un po’ di “splatter” e con molto “ma che caxxo?” che in poche parole ti fa ridere e non spaventa di sicuro, e per questo è diventato un piccolo “cult”. Attenzione però, un “cult” di quelli tipo che “il film in realtà fa cagare ma mi sono divertito quindi va bene”. La storia del film è semplice, alcuni ragazzi vanno nella “Cabin in the woods” (perchè in america tutti ce l’hanno) e cominciano ad ammalarsi perchè l’acqua è inquinata (aiuto!!!c’è uno spoiler!!!) e succede quello che deve succedere (“attenzione, nessun attore è stato ucciso dal contagio, solo un po’ maltrattato”). I due film sono praticamente uguali ma ci sono piccole differenze essenziali. Nel film di Eli i personaggi erano originali e divertenti, di quelli che ti ricordi anche dopo anni che l’hai visto, mentre quelli del remake (visto due giorni fa) non me li ricordo già più. L’originale era molto anni 90′ (nonostante fosse del 2002) anni in cui c’era uno stile ben preciso nei film horror e che sopratutto funzionava mentre in questo il regista ha cercato di adottare lo stile moderno ma mantenendo la storia identica e questo secondo me non ha giovato assolutamente.

cabin-fever-1.jpg

“Questi facevano ridere solo a vederli!!!”

Guardando questo “remake” penso subito a “La casa”, rifatto un paio di anni fa e molto simile come storia, nel senso che l’originale faceva ridere ed è diventato un “cult”(anzi un super “cult”),mentre quello nuovo invece è fin troppo serio. La differenza però sta nel fatto che se con”La casa” è stata riscritta totalmente la storia creando un “reboot” che omaggia l’originale e che in generale è piaciuto (per me uno dei remake più azzeccati nel mondo horror), con “Cabin Fever” hanno tenuto tutto uguale togliendo ciò che faceva ridere, cioè l’essenza dell’originale. In poche parole se l’originale era demenziale in un contesto demenziale (ed ecco perchè diventi un “cult”), il remake è demenziale in un contesto “serio”(ed ecco perchè fai cagare!!!). In definitiva questo film me le ha fatte girare quindi si merita decisamente di finire nella categoria “sera leoni mattina…”.

Consiglio: se non avete visto il primo “Cabin Fever” questo film vi farà ancora più schifo!!!

Di seguito due personaggi del film che riesco ancora a ricordare e a cui comunque un piccolo riconoscimento glielo devo.

And the PREMIO CONIGLIO goes to:

IL BAMBINO MANGIA PANCAKES!!!!…e mangia uomini!!!!

Cabin-Fever-Bunny.jpg

“Regalo 10 pancakes a chi indovina il senso della maschera!!”

And the PREMIO CANE BRUTTO goes to:

IL CANE BRUTTO!!!

cabin-fever-20161-825x410

“Sono incazzato perchè qui tutti mi copiano la recitazione!!!”

pubblicato da

Red Sledding, #alcolisti#cinefili#

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...